//
ALESSANDRA BIANCO
 

alessandraProfilo Facebook: Alessandra Bianco
Linkedin: Alessandra Bianco
Email: alessandrabianco01@gmail.com

Quando, ad un certo punto del mio percorso professionale, mi sono accorta che dentro e fuori di me sempre più forte si faceva sentire l’esigenza del cambiamento e la volontà di dare voce a diverse idee e progetti, allora ho capito che era giusto che facessi la mia parte in quel processo di crescita e di diffusione della cultura professionale dentro e fuori le mura di “casa”.
L’attuale scenario politico e soprattutto socio-economico, ha spinto molti giovani professionisti ad arrendersi e a dirottare le proprie energie verso altri “mestieri”, allontanando sempre di più la possibilità di vedere realizzato il sogno per cui sono stati spesi tempo e denaro in formazione (Formazione Universitaria  e post universitaria) alimentando così un clima di sfiducia e, cosa più grave, un’impossibilità a progettare il proprio presente e futuro.
E’ in questo scenario che le istituzioni sono chiamate a far sentire la loro vicinanza e, soprattutto, il loro impegno, ed è in questo scenario che desidero contribuire allo sviluppo di una nuova società psicologica locale, fondata sulla valorizzazione delle professionalità presenti sul territorio e sulla diffusione di una concreta, chiara e condivisa cultura psicologica. 


Ambito di impegno 1: Valorizzazione della psicologia del lavoro

Il mio impegno è rivolto alla categoria degli psicologi che lavorano nel settore delle risorse umane e, più specificatamente, nell’ambito della selezione e valutazione del personale nonché della formazione. L’obiettivo è la creazione di gruppi di lavoro specifici sulle aree relative alla psicologia del lavoro e la creazione di liste di psicologi (con specializzazioni nell’ambito della psicologia del lavoro e/o delle organizzazioni), i quali  possono manifestare il loro interesse ad esser contattati da aziende-clienti pubbliche o private favorendo così l’interscambio da domanda e offerta di lavoro. L’obiettivo è che lo psicologo riprenda il suo posto nei contesti lavorativi dove è necessaria la sua presenza e soprattutto che gli vengano riconosciute tutte quelle competenze “prestate” alle altre professioni.

Ambito di impegno 2: Riposizionamento della professione di psicologo all’interno del contesto sociale e culturale

Il mio impegno è rivolto alla diffusione della cultura della professione nei doversi ambiti di ricerca e di intervento. L’obiettivo è ridare centralità alla nostra professione, definire, tutelare e sponsorizzare le diverse facce in cui si articola la figura dello psicologo,  mediante la collaborazione attiva con altri ordini professionali, mediante attività di sponsorizzazione che prevedano l’utilizzo di media e  tecnologie web-based di tipo 2.0. Il mio impegno è rivolto inoltre alla realizzazione di eventi ed interventi che coinvolgano gli iscritti e soprattutto che apportino un reale vantaggio (formativo,informativo, lavorativo, di sponsorizazione) agli stessi: rappresentare la categoria professionale significa farsi portavoce delle esigenze che provengono dai colleghi e impegnarsi nella realizzazione di opere che apportino contributi rilevanti alla professione.

Che psicologo sono

Sono una psicologa che da sempre ha avuto a cuore la professione e che ha creduto che questo bastasse per poter fare “un buon lavoro”; l’esperienza sul campo mi ha invece insegnato a guardare anche oltre accorgendomi che il contenuto è nullo senza un contenitore in grado di proteggerlo.
Ho conseguito la laurea in psicologia a Napoli, alla Facoltà” Federico II” e subito dopo ho deciso che fosse necessario continuare il mio percorso formativo in strutture dove la clinica fosse in primo piano, così ho svolto attività di tirocinio presso diversi centri di salute mentale, a stretto contatto con le patologie psichiatriche e i disturbi psicologici. L’esperienza più importante per me è rappresentata dall’incontro con il “mondo degli adolescenti”, un’occasione unica per poter mettere in gioco me stessa e capire che bisogna immergersi “con mani e piedi” per poter dire di “esserci davvero”.
Dopo un periodo piuttosto intenso nell’ambito delle risorse umane, dove mi sono occupata di ricerca e selezione, nonché di valutazione e formazione del personale presso aziende multinazionali, senza mai abbandonare l’ambito clinico, sono tornata ad occuparmi di clinica  a 360° con un bagaglio esperienziale e motivazionale arricchito e con le idee più chiare di prima .

Chi sono

Si dice in giro che sin da piccola le mie scelte sono state caratterizzate da una forte testardaggine e senso del dovere, difficilmente mi sono arresa di fronte a situazioni che inibivano la libertà di parola e di pensiero. Questo atteggiamento spesso è stato scambiato per “estrema voglia di giustizia”, creandomi non pochi difficoltà relazionali in alcuni contesti eppure oggi, la più grande conquista, è rappresentata dal riuscire a comunicare le mie perplessità, portare avanti ciò che ritengo giusto avendo al mio fianco un gruppo di colleghi che condividono le mie idee e che, come me, lavorano ogni giorno affinché diventino risultati concreti, alimentando inoltre  il mio bisogno incessante di condivisione e di sviluppo del senso di appartenenza e di comunità.

Il mio “payoff”

“Si fa cultura soltanto nel momento in cui si cambia la realtà.” (F. Basaglia)

Newsletter AP Campania

Nome

Email

Provincia

Accetto termini Privacy

AltraPsicologia

Plugin from the creators of Brindes Personalizados :: More at Plulz Wordpress Plugins